Bartender- Giacomo Giannotti


Ho conosciuto Giacomo durante World Class 2014, è uno di quei bartender che più si è contraddistinto durante tutte le prove. Riusciva a far sentire i giudici come se fossero seduti nel suo bar. Lo scorso anno ho avuto modo di passare a trovarlo al Paradiso, la passione che mette nel suo lavoro, lo studio del servizio di ogni cocktail fa si che il suo bar si meriti di essere in quella che è la lista più importate al mondo nel panorama di miscelazione di alto livello. Il 28 Marzo presso INDRINKABLE Giacomo ci presenterà alcuni dei nuovi cocktail del Paradiso e ci parlerà del suo processo creativo. Ecco a voi una breve intervista, se volete scoprire di più vi aspettiamo da INDRINKABLE il prossimo 28 marzo, dalle 14:00 alle 17:00.


Quale stata la scintilla che ti ha fatto capire che il bar sarebbe stato il tuo futuro?


Sono sempre stato “attirato” dal banco del bar sin da piccolo mentre aiutavo la mia famiglia nella gelateria mi ispirava eleganza e creatività.


Italia e Spagna, come mai Barcellona ti ha catturato e ha fatto sì che il tuo bar fosse aperto lì?


Tra Italia e Spagna ce di mezzo un esperienza a Londra , dove sono stato 4 anni , e sono stati fondamentali per la mia formazione professionale , dopodiché volevo continuare a viaggiare , imparare un’altra lingua , fare nuove esperienze in un posto con un clima più mite, in un paese dove la creatività e la gastronomia sono alla base di esperienze uniche. Continuando sempre a fare il lavoro che amo ad un livello alto, ed e per questo che ho scelto Barcellona.


Cosa rende lo stile italiano unico e qual è il nostro punto di forza


Penso prima di tutto l’Ospitalità. L’Ospitalità è dentro la nostra tradizione, cercare di far sentire al meglio il nostro ospite è una cosa che a noi Italiani viene bene. Siamo bravi a curare ogni minimo dettaglio e diamo importanza ad ogni cosa che c’è all'interno del nostro bar, dai cocktail all'ambiente , lo stile, la musica e la luce, credo che sia questo il nostro punto di forza.


Raccontaci il tuo bar “ Paradiso “


Paradiso e il mio sogno (professionale ) che e diventato realtà . Il nome viene dalla gelateria della mia famiglia, che si trova a Marina di Carrara. E uno Speakeasy ,dove la parte iniziale del locale e un Pastramy Bar , con uno stile artigianale dove si preparano piatti semplici ma molto appetitosi e di ottima qualità. Dentro c’e una porta frigorifera antica, aprendola si entra dentro il cocktail bar, e da qui parte la vera esperienza di Paradiso. Il Bar e immerso in un soffitto di lamine di legno che ti avvolgono , palme sulle pareti e un bancone di marmo bianco di Carrara per non dimenticare da dove arrivo. Ha una capienza di 100 persone e l’ambiente dentro e festivo pero professionale , con un servizio amichevole e elegante e la musica varia da un lounge a prima serata, ad una ricercata piu movimentata con il passare delle ore. Nel menu abbiamo 24 signature cocktail ,suddivisi in freschi e fruttati, dolci e cremosi , umami , forti e virgin, ognuno dei quali ha una sua storia e concetto ben definito che richiama gli ingredienti usati ( con molte preparazioni home-made) la loro decorazione o la loro presentazione. Puntiamo molto anche su tecniche innovative e nel sorprendere sempre i nostri clienti.


Da dove prendi l’ispirazione per i tuoi cocktail ?


Ultimamente soprattutto dai viaggi, cerco di trasmettere nella ricetta ingredienti, profumi e esperienze provate nei posti visitati.


Barcellona: quali sono i bar che suggeriresti di visitare


Paradiso per tutti , per diverse esperienze : Il Boadas per tuffarsi dentro la storia della citta , giusto a due passi dalla Rambla , poi il Dry Martini ,che e sempre un’icona e un bar di riferimento a Barcellona. Nella zona del Borne dove situato anche il Paradiso ,consiglio il Farola che offre nell’ora dell’aperitivo sempre musica live o dopo cena un altro cocktail Bar che si chiama Sauvage ,con uno spirito un po’ piu “Selvaggio”, per provare qualche ricetta piu sperimentale sempre nel nostro quartiere consiglio il Dr. Stravisky.


Un tuo cocktail che ti rappresenta


Sicuramente il Mediterranean Treasure , cocktail con il quale vinsi la semifinale di World Class nel 2014 e che trasmette i sapori della mia terra . Vodka , fino sherry macerato con foglie di ostrica , liquore hai fiori di sambuco, succo di limone fresco , agave sy e coriandolo. Servito in una conchiglia bagnata con sale affumicato e affumicato con timo e rosmarino.


Qui la ricetta con gli ingredienti


50 ml Vodka

20 ml fino sherry macerato con foglie di ostrica

5 ml liquore hai fiori di sambuco

17 ml succo di limone fresco

12 ml agave

8 foglie di coriandolo

bianco d’uovo.


Ci vediamo il 28 Marzo @INDRINKABLE dalle 14:00 alle 17:00 Via Privata Alghero, 20, 20128 Milano MI. RSVP